Telefono:
+39 0438778388

Contatti:
​shop@csdshop.it

Serie SL DRACO, controlla la potenza, guadagna tempo!

Condividi l'articolo:

AUTOMAZIONE HI-SPEED PER CANCELLI SCORREVOLI FINO A 2000KG

Una “macchina completa” che contiene al suo interno tutte le componenti elettroniche e meccaniche atte a gestire il controllo della posizione dell’anta e le funzioni di sicurezza dell’impianto. Forte ed instancabile, comandato e controllato da un’elettronica evoluta, è dotato
di un potente motore alimentato a corrente continua coadiuvato da un sistema cinematico a doppia riduzione ottimamente calibrato per ridurre al minimo gli effetti delle sollecitazioni che lo spostamento di portoni pesanti può provocare sul motore e sulla struttura.
Draco è un sistema innovativo per movimentare portoni e cancelli scorrevoli industriali e
condominiali a velocità variabile fino a 30m al minuto.
L’installazione è possibile su qualsiasi struttura sia a SX che a DX della luce passaggio.
L’utilizzo di motori a corrente continua, aumenta le prestazioni e le garanzie di un’alta efficienza, lunga durata, servizio continuo ed estrema silenziosità.
Il programmatore integrato garantisce il controllo della posizione dell’anta tramite encoder con programmazione ad autoapprendimento, questo riduce al minimo i tempi di posa e rende ottimale la programmazione.
Il riposizionamento interviene in automatico qualora eventi estranei si manifestino sulla corsa dell’anta. Il controllo operato dalla centrale si completa con le sicurezze antischiacciamento e le funzioni di “soft start” e “soft stop”.
È possibile asservire un motore su installazioni con cancelli scorrevoli contrapposti, tramite un collegamento via filo, utilizzando i moduli Cardin MODCA.


Sulla scocca superiore ha un led RGB che segnala lo stato dell’automazione:

Misure d’ingombro:

Dati tecnici e di velocità secondo il peso dell’anta:


Vuoi più informazioni?

Modello fino a 1000kg/anta (max 30m/min):

  • SLX24DRACO – Unità con centralina e motore 24Vdc

Modello fino a 2000kg/anta (max 22m/min):

Condividi l'articolo:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *